La vitamina D è estremamente importante per una buona salute. Suona diversi ruoli nel mantenere sani le cellule del corpo e la corsa del modo in cui devono. La maggior parte delle persone non ha abbastanza vitamina D, quindi gli integratori sono comuni. Tuttavia, è anche possibile, anche se raro, che questa vitamina accumula e raggiunge i livelli tossici nel tuo corpo. Questo articolo discute di 6 potenziali effetti collaterali di ottenere quantità eccessive di questa importante vitamina.

Carenza e tossicità

La vitamina D è coinvolta nell’assorbimento di calcio, funzione immunologica e protezione della salute delle ossa, dei muscoli e del cuore. Si trova naturalmente nel cibo e può anche essere prodotto dal corpo quando la pelle è esposta alla luce solare. Tuttavia, a parte il pesce grasso, ci sono pochi alimenti ricchi di vitamina D. Inoltre, la maggior parte delle persone non è esposta al sole abbastanza da produrre una quantità adeguata di vitamina D. Pertanto, la carenza è molto comune. In effetti, si stima che circa 1.000 milioni di persone in tutto il mondo non ne abbiano abbastanza di questa vitamina. I supplementi sono molto comuni, ed entrambi la vitamina D2 e ??D3 possono essere presi sotto forma di integratori. La vitamina D3 si verifica come risposta all’esposizione al sole e si trova nei prodotti animali, mentre la vitamina D2 è sulle piante. È stato scoperto che la vitamina D3 aumenta significativamente i livelli del sangue di D2. Gli studi hanno dimostrato che ogni ulteriore 100 IU vitamina D3 che consuma ogni giorno aumenterà i loro livelli di vitamina D nel sangue da una media di 1 ng / ml (2,5 Nmol / L) Tuttavia, prendendo dosi estremamente elevate di vitamina D3 per lunghi periodi possono causare eccessivi accumulazione nell’intossicazione della vitamina D del corpo quando i livelli del sangue sono sollevati sopra 150 ng / ml (375 nmol / l). Dominando che la vitamina è memorizzata nel grasso corporeo E viene rilasciato nel flusso sanguigno lentamente, gli effetti della tossicità possono durare diversi mesi dopo aver smesso di prendere integratori. È importante notare che la tossicità non è comune e accade quasi esclusivamente nelle persone che prendono integratori ad alta dose ad alto tenore senza monitorare i loro livelli del sangue. È anche possibile inavvertitamente consumare troppa vitamina D prendendo integratori che contengono importi molto più elevati rispetto a quelli indicati sull’etichetta. Al contrario, i livelli pericolosamente elevati possono essere raggiunti solo attraverso la dieta e l’esposizione al sole. Di seguito sono riportati i 6 effetti collaterali principali della vitamina D.

1. Livelli elevati del sangue

che raggiungono livelli adeguati di vitamina D nel sangue possono aiutare a rafforzare la sua immunità e proteggerlo da malattie come l’osteoporosi e il cancro (5). Tuttavia, non vi è alcun accordo su un intervallo ottimale per livelli adeguati. Sebbene una vitamina D da 30 ng / ml (75 Nmol / L) sia in genere considerata appropriata, il Consiglio di vitamina D raccomanda di mantenere i livelli di 40-80 ng / ml (100-200 nmol / l) e afferma che qualsiasi cosa superiore a 100 ng / ml (250 nmol / l) può essere dannoso. Mentre un numero crescente di persone sta prendendo supplementi di vitamina D, è raro trovare qualcuno con livelli molto elevati di questa vitamina nel sangue. Uno studio recente ha esaminato i dati di oltre 20.000 persone per un periodo di 10 anni e hanno scoperto che solo 37 persone hanno avuto livelli superiori a 100 ng / ml (250 Nmol / L). Solo una persona ha avuto tossicità vera, a 364 ng / ml (899 nmol / l). In caso di studio, una donna aveva un livello di 476 ng / ml dopo aver preso un supplemento che le ha dato 186.900 interfaccia utente di vitamina D3 al giorno per due mesi (9). Questo è stato un enorme 47 volte il limite superiore generalmente raccomandato di 4.000 IU al giorno. La donna è stata ammessa all’ospedale dopo aver sperimentato affaticamento, dimenticando, nausea, vomito, cattiva pronuncia e altri sintomi (9). Sebbene solo dosi estremamente grandi possano causare tossicità così rapidamente, anche i sostenitori più solidi di questi supplementi raccomandano un limite superiore di 10.000 IU al giorno.

Summary: I livelli di vitamine D superiore a 100 ng / ml (250 Nmol / L) sono considerati potenzialmente dannosi. I sintomi della tossicità sono stati riportati a livelli di sangue estremamente elevati a causa della megadosi.

2. Alti livelli di calcio nel sangue

vitamina D aiuta il corpo a assorbire il calcio dal cibo che consuma. Tuttavia, se l’assunzione di vitamina D è eccessiva, il calcio nel sangue può raggiungere livelli che possono causare sintomi spiacevoli e potenzialmente pericolosi. I sintomi dell’ipercalcemia o dei livelli di calcio del sangue elevato includono:

La normale gamma di calcio nel sangue è 8,5 -10.2 mg / dl (2,1-2,5 mmol / l). In caso di studio, un uomo anziano con demenza che riceve 50.000 interfaccia utente di vitamina D ogni giorno per 6 mesi è stato ripetutamente ricoverato con i sintomi legati a livelli più elevati di calcio in un altro, due uomini hanno preso integratori vitaminici gravemente etichettati, che hanno portato a livelli di calcio nel Sangue di 13,2-15 mg / dl (3,3-3,7 mmol / l). Ci è voluto un anno in modo che i suoi livelli siano normalizzati dopo aver smesso di prendere integratori.

Summary: Prendendo troppa vitamina D può comportare un eccessivo assorbimento del calcio, che può causare diversi sintomi potenzialmente pericolosi.

3. Nausea, vomito e mancanza di appetito

Molti degli effetti collaterali della vitamina D in eccesso sono relativi al calcio in eccesso nel sangue. Questi includono nausea, vomito e mancanza di appetito. Tuttavia, questi sintomi non sono presentati in tutte le persone con elevati livelli di calcio. Uno studio ha seguito fino a 10 persone che avevano sviluppato livelli eccessivi di calcio dopo aver preso alte dosi di vitamina D per correggere carenza. Quattro di loro hanno sperimentato nausea e vomito, e tre di loro hanno perso il suo appetito. In altri studi, risposte simili alla megadosi della vitamina D. Una donna ha sperimentato la nausea e la perdita di peso dopo aver preso un supplemento che è stato trovato per contenere 78 volte più vitamina D di quanto indicato sull’etichetta. È importante notare che questi sintomi si sono verificati in risposta a dosi estremamente elevate di vitamina D3, che hanno causato livelli di calcio maggiore di 12 mg / dl (3,0 mmol / l)

Summary: In alcune persone, è stato scoperto Tale trattamento con elevate dosi di vitamina D provoca nausea, vomito e mancanza di appetito a causa di livelli di calcio elevato

4. Dolore allo stomaco, stitichezza o diarrea

dolore allo stomaco, stitichezza e diarrea sono disturbi digestivi comuni che sono spesso correlati alle intolleranze alimentari o la sindrome dell’intestino irritabile, tuttavia, può anche essere un segno di alti livelli di calcio causati dall’avvelenamento della vitamina D. Questi sintomi possono essere presentati in quelle persone che ricevono elevate dosi di vitamina D per correggere carenza. Come con altri sintomi, la risposta sembra essere individualizzato anche quando i livelli della vitamina D in sangue sono ugualmente elevati in un caso studio, un bambino ha sviluppato il dolore allo stomaco e la stitichezza dopo aver intrapreso integratori vitaminici gravemente etichettati, mentre suo fratello ha sperimentato livelli elevati senza alcun altro sintomo. ‘,’ In un altro caso studio, un 18 -Month-old Child che ha ricevuto 50.000 UI di vitamina D3 per 3 mesi con esperienza di diarrea, dolore allo stomaco e altri sintomi, che sono stati risolti dopo che il bambino ha smesso di prendere integratori.

Summary: Il dolore allo stomaco, la stitichezza o la diarrea può essere il risultato di grandi dosi di vitamina D che portano a livelli di calcio elevato.

5. Perdita ossea

Poiché la vitamina D svolge un ruolo importante nell’assorbimento del calcio e nel metabolismo osseo, ottenendo una quantità sufficiente è fondamentale mantenere forti ossa Tuttavia, un eccesso di vitamina D può essere dannoso per la salute delle ossa anche se molti I sintomi della vitamina D in eccesso sono attribuiti agli alti livelli di calcio nel sangue, alcuni ricercatori suggeriscono che la megadosi può portare a bassi livelli di vitamina K2 nel sangue. Una delle funzioni più importanti della vitamina K2 è quella di mantenere il calcio nell’osso e fuori dal sangue. Si ritiene che i livelli molto elevati di vitamina D possano ridurre l’attività della vitamina K2. Per proteggersi dalla perdita ossea, evitare di prendere eccessivi integratori di vitamine D e prendere un supplemento di vitamina K2. Puoi anche mangiare cibi ricchi di vitamina K2, come latticini e la carne.

Summary: Sebbene la vitamina D sia necessaria per l’assorbimento del calcio, alti livelli possono causare la perdita ossea quando si interferisce con l’attività della vitamina K2.

6. Insufficienza renale

L’assunzione eccessiva di vitamina D risulta frequentemente in lesioni renali. In caso di studio, un uomo è stato ricoverato in ospedale per il fallimento renale, i livelli di calcio ad alto contenuto di sangue e altri sintomi che si sono verificati dopo aver ricevuto iniezioni di vitamina D prescritte dal suo medico. Infatti, la maggior parte degli studi ha segnalato feriti renali di moderati a gravi nelle persone che sviluppano la vitamina D. In uno studio in 62 persone che hanno ricevuto iniezioni di vitamina D in dosi eccessivamente alte, ogni persona ha sperimentato un fallimento renale – o che hanno reni sani o esistenti malattie renali. L’insufficienza renale è trattata con idratazione orale o per via endovenosa e farmaci.

Summary: L’eccesso di vitamina D può causare danni ai reni nelle persone con reni sani, così come quelli con malattia renale stabilita.

Il risultato finale

Vitamina D è estremamente importante per la tua salute in generale. Anche se segui una dieta sana, potresti richiedere integratori per raggiungere livelli ematici ottimali. Tuttavia, è anche possibile avere troppo bene. Assicurati di evitare dosi eccessive della vitamina D. Generalmente, 4.000 IU o meno al giorno è considerata sicura, purché i valori del sangue siano monitorati. Inoltre, assicurarsi di acquistare integratori di produttori di buona reputazione per ridurre il rischio di sovradosaggio accidentale dovuto all’etichettatura inadeguata. Se hai assunto integratori a vitamina D e stai vivendo uno dei sintomi menzionati in questo articolo, consultare un professionista della salute il prima possibile.

Health Line Resort

Stai ricevendo la tua dose giornaliera di vitamine?

Scarica la nostra guida di vitamine essenziale e assicurati di mangiare cibi nutrienti per nutrire il tuo corpo.

Video:

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.