Zinc è un minerale essenziale che partecipa a più di 100 reazioni chimiche nel corpo è necessaria per la crescita, la sintesi del DNA e la normale percezione della degustazione. Aiuta anche a guarire le ferite, la funzione immunologica e la salute riproduttiva (1). Le autorità sanitarie hanno stabilito il livello del consumo superiore tollerabile (UL) dello zinco a 40 mg al giorno per gli adulti. Per la maggior parte delle persone, è improbabile che questa quantità causa effetti collaterali negativi. Le fonti alimentari con alto contenuto di zinco includono carni rosse, uccelli, frutti di mare, cereali integrali e cereali fortificati. Le ostriche contengono la quantità più alta, con fino al 493% del valore giornaliero in una porzione di 3 once (85 grammi) (1). Sebbene alcuni alimenti possano fornire importi molto più alti di UL, non sono stati segnalati casi di avvelenamento da zinco che si verificano naturalmente nel cibo (2). Tuttavia, l’avvelenamento da zinco può verificarsi a causa di integratori alimentari, tra cui multivitaminico, o dovuto all’ingestione accidentale dei prodotti domestici che contengono zinco. Questi sono i segni più comuni e i sintomi della sovradosaggio di zinco.

1. Nausea e vomito

nausea e vomito sono effetti collaterali comuni della tossicità di zinco. Una revisione di 17 studi sull’efficacia degli integratori di zinco per il trattamento del raffreddore comune rilevato che lo zinco può ridurre la durata del freddo, ma gli effetti avversi erano comuni. Infatti, il 46% dei partecipanti allo studio ha riportato la nausea. In un caso, la nausea e il vomito serio sono iniziati a soli 30 minuti dopo una singola dose di zinco di 570 mg. Tuttavia, il vomito può anche verificarsi a dosi inferiori. In uno studio di sei settimane in 47 persone sane che hanno impiegato 150 mg di zinco al giorno, più della metà esperta nausea e vomito. Sebbene il vomito possa aiutare a eliminare le quantità tossiche di zinco dal corpo, potrebbe non essere sufficiente per prevenire le complicazioni successive. Se hai consumato quantità di zinco tossiche, consultare immediatamente un aiuto medico.

Summary: Nausea e vomito sono reazioni comuni e spesso immediate quando ingeriscono quantità di zinco tossiche.

2. Tipicamente, il dolore allo stomaco e la diarrea si verificano in combinazione con nausea e vomito

in una revisione di 17 studi sugli integratori di zinco e raffreddore comune, circa il 40% dei partecipanti ha riportato dolore addominale e diarrea. Sebbene sia meno comune, l’irritazione intestinale e l’emorragia gastrointestinale sono state riportate anche in caso di studio, un’emorragia intestinale con esperienza individuale dopo aver assunto 220 mg di solfato di zinco due volte al giorno per il trattamento dell’acne. Inoltre, è noto che le concentrazioni di cloruro di zinco maggiore del 20% causano un vasto danno corrosivo al tratto gastrointestinale. Il cloruro di zinco non è utilizzato negli integratori alimentari, ma l’avvelenamento può verificarsi a causa dell’ingestione accidentale dei prodotti nazionali.

Summary: Il dolore allo stomaco e la diarrea sono sintomi comuni della tossicità di zinco. In alcuni casi, possono verificarsi gravi danni gastrointestinali e sanguinamento.

3. Il consumo di più zinco che il limite affermato può causare sintomi simili a quelli dell’influenza, come febbre, brividi, tosse, mal di testa e stanchezza.

Questi sintomi si verificano in molte condizioni, comprese altre tossicità minerali, quindi può essere difficile diagnosticare la tossicità di zinco. Il medico potrebbe aver bisogno della tua storia medica e dietetica dettagliata, nonché del test del sangue, per la possibile tossicità minerale. Se stai prendendo supplementi, assicurati di rivelarli al tuo medico.

Summary: Sintomi simili all’influenza possono verificarsi a causa delle quantità tossiche di vari minerali, incluso lo zinco. Pertanto, è importante rivelare tutti i supplementi al fornitore di assistenza sanitaria per garantire un trattamento adeguato.

4. Sotto il colesterolo «Buono» HDL

HDL «Buono» Il colesterolo riduce il rischio di malattie cardiache eliminando il colesterolo cellulare, evitando così l’accumulo di piastra che ostacola le arterie. Per gli adulti, le autorità sanitarie raccomandano HDL superiore a 40 mg / dl. I livelli inferiori lo mettono ad un aumento del rischio di malattie cardiache. Una revisione di diversi studi sui livelli di zinco e colesterolo suggerisce che la complementazione con più di 50 mg di zinco al giorno può ridurre i loro «buoni» livelli HDL e non avere alcun effetto sul loro colesterolo LDL «cattivo». La revisione stabilisce anche che le dosi di 30 mg di zinco al giorno – inferiori rispetto all’ul per lo zinco – non avevano alcun effetto su HDL quando hanno richiesto fino a 14 settimane. Mentre diversi fattori influenzano i livelli di colesterolo, questi risultati sono qualcosa da considerare se prendi regolarmente gli integratori di zinco.

Summary: Ingestione regolare di zinco sui livelli consigliati può causare un calo dei livelli di colesterolo «buoni» HDL in HDL, che può metterlo ad un rischio più elevato di malattie cardiache.

5. Modifiche nel tuo gusto

Zinc è importante per il tuo senso del gusto. In effetti, la carenza di zinco può comportare una condizione chiamata ipogeusia, una disfunzione nella sua capacità di assaggiare (1). È interessante notare che l’eccesso di zinco di livelli raccomandati può anche causare alterazioni del gusto, compreso un sapore cattivo o metallico in bocca. Tipicamente, questo sintomo è riportato negli studi che indagano con pillole di zinco (pillole per la tosse) o integratori liquidi per trattare il raffreddore comune. Mentre alcuni studi riportano risultati benefici, le dosi spesso utilizzate sono molto al di sopra dell’UL di 40 mg al giorno e gli effetti avversi sono comuni. Ad esempio, il 14% dei partecipanti a uno studio di una settimana si è lamentato della distorsione del sapore dopo la dissoluzione di 25 mg di pillole di zinco in bocca ogni due ore mentre erano svegli. In un altro studio che ha utilizzato un supplemento liquido, il 53% dei partecipanti ha riportato un sapore metallico. Tuttavia, non è chiaro quanto durano questi sintomi. Se si utilizzano pad di zinco o integratori liquidi, tenere presente che questi sintomi possono verificarsi anche se il prodotto viene preso come indicato (16).

Summary: Zinc svolge un ruolo importante nella percezione del gusto, l’eccesso di zinco può causare un gusto metallico in bocca, in particolare se è preso come tablet o integratore liquido.

6. Deficit di rame

Zinco e rame Competi per assorbimento nel tuo intestino tenue. Le dosi di zinco sopra lo standard UL stabilite possono interferire con la capacità del corpo di assorbire il rame, che nel tempo può causare una carenza di rame (2). Lo zinco di rame, il rame è un minerale essenziale che aiuta l’assorbimento e il metabolismo del ferro, quindi È necessario per la formazione di globuli rossi. Svolge anche un ruolo nella formazione di globuli bianchi. I globuli rossi portano ossigeno attraverso il loro corpo, mentre i globuli bianchi sono fondamentali per la funzione immunologica. La carenza di rame indotta da zinco è associata a diversi disturbi del sangue: una mancanza di globuli rossi sani a causa di quantità insufficienti di ferro nel corpo.

& NBSP; Se hai carenza di rame, non mescolare i tuoi supplementi di rame con lo zinco.

Summary: Dosi di zinco regolari superiori a 40 mg al giorno possono rendere difficile assorbire il rame, che può comportare una carenza di rame, che è associata a diversi disturbi del sangue.

7. Frequenti infezioni

Sebbene lo zinco svolga un ruolo importante nella funzione del sistema immunitario, anche lo zinco può sopprimere la sua risposta immunologica (17 affidabile). Questo di solito è un effetto collaterale di anemie e neutropenia, ma è stato anche dimostrato di verificarsi al di fuori dei disturbi del sangue indotto da zinco. Negli studi della provetta, l’eccesso di zinco ha ridotto la funzione del Gulo T, un tipo di globulo bianco. Glumble T gioco un ruolo centrale nella loro risposta immunologica quando si adoperano a patogeni dannosi e distruggerli. Gli studi negli esseri umani sostengono anche questo, ma i risultati sono meno coerenti. Un piccolo studio in 11 uomini sani ha trovato una ridotta risposta immunitaria dopo aver ingerito 150 mg di zinco due volte al giorno per sei settimane. Tuttavia, integrando con 110 mg di zinco tre volte al giorno per un mese avevano effetti misti sugli adulti più anziani.

Summary: Prendere integratori di zinco alle dosi sopra UL può sopprimere la risposta immunologica, lasciandola più suscettibile alle malattie e alle infezioni.

Opzioni di trattamento

Se ritieni che tu possa sperimentare avvelenamento da zinco, contattare immediatamente il centro di controllo del veleno locale. L’intossicazione di zinco è potenzialmente mortale. Pertanto, è importante cercare immediatamente un aiuto medico. Può essere consigliato di bere latte, poiché le elevate quantità di calcio e fosforo contiene possono aiutare a inibire l’assorbimento dello zinco nel tratto gastrointestinale. Il carbonio attivato ha un effetto simile. Nei casi di avvelenamento severo, anche gli agenti chelanti sono stati utilizzati che aiutano a eliminare l’eccesso di zinco dal corpo aderendo ad esso nel sangue. Quindi viene espulso nelle urine, invece di essere assorbiti dalle cellule.

Summary: L’intossicazione di zinco è una condizione potenzialmente mortale. È importante cercare immediatamente un aiuto medico.

In sintesi

Sebbene alcuni alimenti contengano lo zinco in quantità molto più di 40 mg al giorno, non sono stati segnalati casi di avvelenamento da zinco da alimenti naturalmente. Tuttavia, il sovradosaggio di zinco può verificarsi a causa di integratori alimentari o a causa di eccessiva ingestione accidentale. La tossicità di Zinc può avere effetti sia acuti che cronici. La gravità dei suoi sintomi dipende in larga misura sulla dose e la durata dell’ingestione. Con l’ingestione acuta di alta dose di zinco, i sintomi gastrointestinali sono probabilmente. Nei casi gravi, come con l’ingestione accidentale dei prodotti fatti in casa contenenti lo zinco, può verificarsi corrosione e sanguinamento gastrointestinale. L’uso a lungo termine può causare effetti indesiderati meno immediati ma gravi, come il basso «buono» colesterolo HDL, carenza di rame e un sistema immunitario soppresso. In generale, dovresti superare solo l’UL stabilito sotto la supervisione di un professionista medico.

Video:

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.