è spesso raccomandato una dieta a bassa proteina per aiutare a trattare determinate condizioni di salute. Il deterioramento della funzione epatica, la malattia renale o i disturbi che interferiscono con il metabolismo delle proteine ??sono alcune delle condizioni più comuni che possono richiedere una dieta a bassa proteina. Negli ultimi anni, alcune ricerche hanno anche scoperto che le diete basse proteiche possono estendere la longevità e offrire protezione contro le malattie croniche. Questo articolo analizza i pro e i contro di una dieta a bassa proteina e se si dovrebbe iniziare a ridurre il consumo di proteine.

Qual è una dieta a bassa proteina?

Una dieta a bassa proteica richiede che limita la quantità di proteine ??che consuma, normalmente affinché costituisca il 4-8% delle sue calorie quotidiane. Questo si traduce in circa 20-50 grammi di proteine ??al giorno, a seconda di quante calorie consumano. Per confrontare, la persona media è generalmente raccomandata per ottenere almeno il 10-15% delle loro calorie giornaliere della proteina. Questo importo può aumentare nel caso di atleti, adulti anziani e persone con determinati problemi di salute. Le proteine ??sono vitali per la salute, ma la riduzione del consumo di proteine ??può essere terapeutica per le persone con condizioni specifiche. In particolare, le diete a bassa proteica possono avvantaggiare le persone con una diminuzione della funzione renale o epatica. Possono anche essere necessari per quelli con disturbi che influenzano il metabolismo delle proteine, come l’omicistinuria e la fenilchetonuria. Tuttavia, a seguito di una dieta a bassa proteica richiede un’attenta pianificazione per prevenire problemi di salute e carenze nutrizionali. Inoltre, ci sono altri rischi e possibili inconvenienti che dovresti prendere in considerazione prima di iniziare una dieta a bassa proteina.

Summary: Una dieta a bassa proteica riduce generalmente l’assunzione di proteine ??per costituire circa il 4-8% delle sue calorie quotidiane. Può essere utile per coloro che hanno certe condizioni di salute, ma ci sono anche alcuni rischi da considerare.

Benefici per la salute di una dieta a bassa proteina

I vantaggi di una dieta proteica bassa sono applicati principalmente a persone con malattie specifiche o condizioni di salute, piuttosto che quelle che sono generalmente sane. La proteina in eccesso è in genere decomposta dal fegato, producendo un prodotto di scarto chiamato Urea, che è escreto dai reni. La diminuzione dell’assunzione di proteine ??può alleviare il carico di lavoro del fegato e dei reni, che può essere utile per le persone con malattia del fegato o con scarsa funzione renale. Questo aiuta a migliorare il metabolismo delle proteine ??ed evitare l’accumulo di urea nel flusso sanguigno. Avere alti livelli di urea nel sangue causano sintomi come affaticamento, perdita di appetito, perdita di peso e cambiamenti nello stato mentale. Può anche essere associato ad un aumento del rischio di diabete di tipo 2 e morte nelle persone con insufficienza cardiaca. La riduzione dell’assunzione di proteine ??è anche necessaria per quelle persone con disturbi genetici che influenzano il metabolismo delle proteine, come l’omicistitinuria e la fenilchetonuria. Questi disturbi alterano la decomposizione di aminoacidi specifici, quindi la riduzione dell’assunzione di proteine ??può aiutare a minimizzare i sintomi. Alcune indagini hanno anche scoperto che le diete basse proteiche possono essere associate a diversi benefici per la salute della popolazione generale. Secondo una revisione, la restrizione dell’assunzione di proteine ??negli adulti di mezza età è stata associata ad un aumento dell’aspettativa di vita e una riduzione dei rischi di malattie croniche come il cancro, le malattie cardiache e il diabete. Tuttavia, sono ancora necessari più studi per valutare i possibili vantaggi a lungo termine della restrizione proteica in adulti sani.

Summary: La riduzione dell’assunzione di proteine ??può essere utile per le persone con condizioni come la fegato e la malattia renale, la fenilcetonuria e l’omocistinuria.

Possibili effetti collaterali

Protein è un nutriente essenziale cruciale per la crescita e lo sviluppo il tuo corpo utilizzalo per formare la base dei muscoli, della pelle e delle ossa, producono importanti enzimi e ormoni e costruire e riparare i tessuti. Gli studi dimostrano che la carenza di proteine ??può avere effetti dannosi sulla salute, compreso il deterioramento della funzione immunologica, la perdita muscolare e la diminuzione della crescita nei bambini. Altri possibili sintomi della carenza di proteine ??comprendono gonfiore, anemia, malattia del fegato grasso, perdita di capelli e riduzione della densità ossea. Oltre ai possibili rischi per la salute, la diminuzione dell’assunzione di proteine ??può essere molto difficile. Non è solo necessario essere creativi quando si seguono una dieta a bassa proteina, ma deve anche essere attentamente pianificata per garantire che altre esigenze nutrizionali siano soddisfatte. Questo perché i cibi ricchi di proteine ??forniscono un buon numero di calorie e micronutrienti chiave. Ad esempio, il manzo è ricco di vitamine B, ferro e zinco, mentre i fagioli sono una buona fonte di magnesio, fosforo e potassio (16, 17). Quando viene seguita una dieta proteica bassa, è importante assicurarsi di ottenere questi nutrienti da altre fonti per prevenire carenze nutrienti. Tuttavia, a causa dei suoi potenziali pericoli e dei rischi per la salute, una dieta a bassa proteica non è consigliabile a meno che non si disponga di condizioni di salute sottostante e sono sotto la supervisione medica diretta.

Summary: Carenza di proteine ??può causare una funzione immunologica deteriorata, una perdita di perdita muscolare e una diminuzione della crescita. Può anche essere una sfida per ridurre l’assunzione di proteine ??e richiede un’attenta pianificazione per soddisfare le vostre esigenze nutrizionali.

Cibo per mangiare

Nella maggior parte delle diete, i pasti tendono a concentrarsi su alimenti ricchi di proteine ??come carne o proteine ??vegetali. Tuttavia, in una dieta a bassa proteina, i loro pasti devono essere focalizzati su componenti a basso contenuto di proteine ??da pasti, come cereali, verdure o frutta. Puoi ancora includere proteine ??di carne e verdure nella tua dieta, ma devi usarle come compagni e consumarli solo in piccole quantità. Potrebbe anche essere necessario aumentare il tuo consumo di grassi sani, che può fornirti calorie aggiuntive per aiutarti a soddisfare le tue esigenze quotidiane.

Cibi sani sani di basso contenuto proteico per includere

Summary: In una dieta a bassa proteina, dovresti consumare molti frutti sani, verdure, cereali e grassi e importi minime di alimenti proteici elevati.

Cibo Evitare la proteina

è ancora una parte necessaria della dieta, anche se si è su una dieta a bassa proteina. Tuttavia, se si è su una dieta a bassa proteina, dovresti consumare alimenti proteici elevati come prodotti animali e proteine ??di origine vegetale con moderazione. Per fare ciò, aumentare il consumo di cibo sano e la bassa proteina come frutta e verdura. Allo stesso tempo, potrebbe essere necessario ridurre la dimensione delle tue porzioni proteiche. Ad esempio, una porzione di pollo è generalmente 4 once (113 grammi). Tuttavia, in una dieta a bassa proteina, potrebbe essere necessario ridurre quella quantità di metà e limitarti a una porzione di 2 once (57 grammi) per mantenere il consumo di proteine ??sotto controllo.

Alti alti alti proteici che dovrebbero limitare o evitare

Summary: se Sei su una dieta a bassa proteina, limita gli alimenti ad alto contenuto di proteine ??come carne, pesce, uova, legumi, prodotti lattiero-caseari, soia, noci e semi. Allo stesso tempo, aumenta il tuo consumo di alimenti proteici sani e bassi come frutta e la verdura.

Menu di esempio 3 giorni

Qui è possibile avviare un menu di esempio di tre giorni.

GIORNO 1

GIORNO 2

GIORNO 3

Dovresti provare una dieta a bassa proteina?

Se vivi con una condizione che colpisce il fegato o i reni o interferisce con il metabolismo delle proteine, potrebbe essere necessario una dieta a bassa proteina per ridurre i sintomi. Tuttavia, per individui sani, vi è evidenza limitata che ha qualche beneficio per la salute. Inoltre, una dieta a bassa proteica richiede un’attenta pianificazione per minimizzare i potenziali rischi per la salute e le carenze nutrizionali e dovrebbero essere eseguite solo sotto la supervisione medica. È fondamentale consultare un medico o un dietista prima di iniziare una dieta a bassa proteina. Possono solo aiutare a determinare se è una buona opzione per te, ma possono anche fornirti una guida per garantire che la tua dieta sia ancora sana e ben bilanciata .

Pubblicità

GNC offre un’ampia varietà di polveri che possono aiutare a massimizzare il guadagno muscolare.

.

Video:

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.